Lo staff

  • 1 direttore/coordinatore
  • 1 educatrice per 6/7 bambini
  • 1 cuoca

 

Le nostre educatrici, scelte dopo accurata selezione, hanno seguito corsi di studio specifici per poter svolgere questo lavoro.
Inoltre hanno dimostrato motivazione professionale, capacità di gestire le piccole emergenze quotidiane senza perdere la calma ed il buonumore, e , soprattutto, un grande amore per i bambini ai quali ogni giorno dedicano le loro cure.

Periodicamente seguono corsi di aggiornamento professionale e di primo soccorso pediatrico. 

MANUELA
Correva l' anno 1977 quando nacqui in un vecchio e scricchiolante ospedale arroccato sulla collina di Moncalieri; era una soleggiata giornata di metà settembre.
Passarono gli anni ed un giorno, ascoltando il lontano richiamo di una dolce sirena, mi ritrovai nella grotta dell' istituto “ Regina Margherita“.
Dopo aver letto tanti papiri mi guadagnai il diploma magistrale ... ma quel bottino non mi soddisfaceva abbastanza!
Per ciò mi misi il sacco in spalla, levai l'ancora e partii alla volta dell' isola della Gran Bretagna dove misi radici per un anno e mezzo circa lavorando come “ ragazza alla pari “.

Nonostante il tempo un po' piovoso fu un periodo maledettamente divertente, ma questa è un' altra storia!
Come tutte le belle avventure anche questa finì ed io mi imbarcai nuovamente per riattraversare la Manica, ridiscendere le Alpi e giungere, varcando stretti sentieri, nella città del toro chiamata appunto Torino.
Dopo aver pellegrinato un po' qua e un po' là, ed aver aiutato alcuni bambini a fare i compiti ed altri a fare la nanna, la mia mappa mi guidò in in vecchio ma ben avviato asilo pieno di alberi, ma talmente pieno che era quasi un Boschetto.
Furono quattro anni di proficuo ed intenso lavoro finchè un bel giorno la mia mappa mi suggerì che era da poco emersa una fantastica e nuova isola piena di tesori... ma no, non erano né monete d'oro nè gioielli!

Bensì giovani ed innocenti pargoletti che volevano essere aiutati a diventare grandi e forti piratini ed anche graziose piratesse.
Quando non sono sull'isola, preparo lo zaino ed in compagnia del mio fedele cagnolino vado alla ricerca di una spiaggia tranquilla dove leggere o fare un falò con quei furbastri della mia ciurma; altre volte navigo nelle losche acque dell' arcipelago del web alla ricerca di novità musicali e tecnologiche per il mio veliero.

Ciao a tutti, mi chiamo Manuela Alessandria ma tutti mi chiamano “ la piratessa dagli occhi di vetro “.
Ah! Stavo dimenticando di dirvi come mai ma chiamano “ piratessa dagli occhi di vetro “ ... e per via di questa specie di binocolo che mi porto sul naso da quando ero poco più alta di un barile !!!

La piratessa dagli occhi di ghiaccio

NICOLETTA
Salve a tutti !! Io sono la piratina “PETITE-NICKY”. Mi chiamano così perché sono la piratesca più piccola approdata sulla fantastica isola dei tesori……e anche di statura diciamo che non sono proprio una spilungona!!…

Sono nata nel non molto lontano 1986, il 23 Febbraio.
Faceva molto freddo, per questo, i miei genitori dovettero approdare su un isola per farmi nascere. Quest’isola si chiamava Torinos. È molto grande e piena di saloon dove posso andare ora che sono grande (!!). In quest’isola ho anche imparato da un vecchio pirata le lingue straniere e appena preso il diploma ho levato l’ancora e sono andata con il mio vascello in giro a vedere tante isole diverse e a parlare il francese (da qui anche il mio soprannome! Mi piace molto!), il tedesco e l’inglese!

Navigando spesso per i mari ho avuto modo di pensare nei miei lunghi viaggi, che la mia vera felicità sono i bambini-piratini, poter farli giocare, ridere e coccolarli. Per questo, appena ho potuto sono salita sul vascello chiamato “Maria Mazzarello”: un vascello di suore molto buone e pacifiche. Dopo un anno di duro lavoro, però, finalmente sono diventata “EDUCATRICE di piratini”.

Mi sono messa subito alla ricerca di isole dove potessi approdare e insegnare a dei piratini. Ho girato e girato… finchè sono approdata all’”isola dei tesori” dove sono stata accolta dal capitano dell’isola molto calorosamente.
I piratini sono tutti fantastici e dolci, li seguirò in ogni loro passo cercando sempre di appoggiarli, stimolarli e farli divertire!
Prima di tornare dalla mia ciurma volevo solo dirvi che sono una piratina molto solare e sempre festosa infatti la mia passione più grande è il ballo……AAAHHHH…quante serate passate sui vascelli a fare feste e ballare in compagnia, perché senza amici la vita nel mare è proprio una noia!!! CIAO CIAO E un bisou “Petite-Nicky”

Petite-Nicky

GIULIA 1
Ciao a tutti piratini!
Sono Giulia, ma tutti i pirati mi chiamano “Cespuglietto” per via dei miei capelli ricci ricci che somigliano ad un piccolo cespuglio!
Sono nata nel 1989 in un’isoletta vicino a Torino, chiamata Ivrea. I pirati del posto sono un po’ pazzerelli… pensate che a Carnevale si tirano le arance anziché i coriandoli!!!
Ho studiato tanti anni i numeri, ma poi ho capito che contare e ricontare non mi rendeva così felice… volevo imparare come far sì che un piccolo piratino diventasse un pirata forte e coraggioso! Infatti niente mi da più gioia di veder un piratino che cresce sorridente e spensierato!

Così dopo il diploma ho studiato ancora e ancora, fino a prendere una pergamena con su scritto “Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e di Comunità”.
Dopo aver sostato a lungo in diversi porti, come l’Ospedale Regina Margherita e l’Agenzia Regionale per le Adozioni Internazionali, sono approdata all’ “Isola dei Tesori”, dove finalmente posso accompagnare tanti piccoli piratini durante la loro crescita.
Sono una piratessa che si avvicina ai piratini con molta sensibilità e pazienza, cercando di cogliere gli aspetti unici di ognuno di loro.

Quando non sono per mare mi piace rifugiarmi in un posto tranquillo dove leggere e rilassarmi, ma anche passeggiare ed esplorare nuove terre e villaggi sconosciuti.
Ah, un’ultima cosa… sono una piratessa davvero golosa! Eh sì… se ci sono dolci nelle vicinanze non durano a lungo! Fin da piccola andavo sull’albero della mia nave per avvistarli e una volta trovati mi rifugiavo sotto coperta per mangiarmeli tutti!

Cespuglietto

ARIANNA
Ciao piratini e piratine! Mi chiamo Arianna, anche se nella ciurma sono meglio conosciuta come Gambalunga.
Nata nel 1988 in una magica Isola chiamata Torino, sono diventata grande giocando a trasformarmi sul mio veliero nella maestra di tanti morbidi peluche.
Dopo aver studiato molti numeri nel vascello "Ragioneria" ed essermi ancorata per quattro anni in un'Isola Commercialista, un bel giorno l'alta marea mi ha fortunatamente spinta a studiare tante
nuove mappe nel vascello "Scienze dell'Educazione - nidi e comunità infantili -".
Ho potuto così finalmente esprimere e dare forma alla passione che da sempre nutro verso l'infanzia e giungere, grazie alla mia bussola, sino a "L'Isola dei Tesori"... dove i morbidi peluche con cui da piccola giocavo erano veri splendidi piratini e vere splendide piratine che desideravo al più presto conoscere prendendomene cura!
Nei momenti in cui non mi avvicino loro con delicatezza, empatia ed allegria, non riesco proprio a stare ferma: quanto mi piace scoprire nuove mappe, cucinare per poi assaggiare in compagnia tanti
dolcetti, giocare a pallavolo facendo attenzione che la palla non caschi giù in mare dal mio veliero, pattinare sull'acqua ghiacciata quando fa freddo e tuffarmi come un pesciolino nell'acqua fresca
quando fa caldo!
Un abbraccio piccola grande ciurma.

Gambalunga